Il Libro

Fu Vittorio Gabrieli che, all’inizio degli anni cinquanta, ci portò a casa di Elena Croce, allora a via San Nicolò dei Cesarini, un attico, se non sbaglio, che dominava gli scavi di largo Argentina. Mia moglie Barbara era giunta a Roma nell’autunno del 1947, senza conoscere una parola d’italiano, e i pochi amici che frequentavamo nei momenti liberi dal lavoro — Vittorio Gabrieli e Salvatore Rosati, Mario Praz e Gabriele Baldini e Agostino Lombardo — erano sempre pronti ad usare l’inglese non appena la conversazione toccava argomenti non strettamente legati alla vita quotidiana. Elena e Raimondo ci invitarono subito a incontrare i loro amici, e a poco a poco la barriera linguistica venne superata con la frequentazione di quelle serate in casa Craveri che diedero a Barbara il primo gusto della comunità intellettuale italiana, degli interessi letterari e politici, delle curiosità culturali, dei fermenti che la animavano. E vi contribuì anche il fatto che i ragazzi Craveri, Piero e Benedetta, ancora bambina, venivano a prendere lezione d’inglese da Barbara.

Verso i funamboli

di  Melchiori Giorgio

La critica letteraria  pp. 265 Dim.: 1050 kb. downloads: 2015
La rivista mensile Lo Spettatore Italiano fu fondata da Raimondo Craveri ed Elena Croce nel gennaio del 1948 come un laboratorio di idee e insieme un osservatorio aperto sul panorama politico e culturale nazionale e internazionale, dopo la frattura creata dalla seconda guerra mondiale. Il presente volume ripropone le riflessioni apparse in quella sede fra il 1951 e il 1956 sulla letteratura inglese nell'immediato dopoguerra e prima dell'emergere di nuovi movimenti letterari come quello dei 'giovani arrabbiati', scritte da Giorgio Melchiori in forma di articoli o recensioni. Non sono qui inclusi i saggi più estesi che divennero capitoli del fortunato volume The Tightrope Walkers apparso in Inghilterra nel 1956, e in versione italiana, I funamboli, nel 1963, riveduta e ampliata nel 1974 e ristampata a cura delle Edizioni di Storia e Letteratura nel 2003. Una raccolta di saggi che risvegliano la curiosità di leggere autori noti ed altri ingiustamente dimenticati della scena letteraria inglese degli anni Quaranta e Cinquanta del secolo scorso, e ci insegnano di nuovo come leggere e capire un’opera in un’epoca in cui anche la lettura sta diventando un bene di consumo dissennato. Un sostanzioso capitolo del libro anticipa alcuni aspetti del fondamentale studio della poesia di W.B. Yeats, The Whole Mystery of Art (1960), mai tradotto in italiano, mentre un’appendice contiene recensioni di film degli anni 1954-55, analisi contemporanee di quelli che sono oramai "cult-movies ", sconcertanti nella loro lucidità, soprattutto viste con il senno di poi.
  • Scarica il libro in formato zipDownload
  • Scarica il libro in formato zip leggi pdf
  • Scarica il libro in formato zipRecensisci
  Scarica la copertina
   
Cancel
  • Libri correlati

  • Arnett Barbara - Melchiori Giorgio
    The Taste of Henry James
image

Cosa puoi fare ora?

Inviaci il tuo manoscritto in formato modificabile (MSWord, rtf, OpenOffice) ed inizia la tua avventura.

image

Se non sei uno scrittore

Se comunque utilizzi il nostro sito come lettore, segnalaci attraverso la rete dei Social Network